QUALITA’ E PERFORMANCE AMBIENTALI: MEGLIO SE CERTIFICATE

l maggiore spazio dedicato dagli organi di informazione all’argomento della sostenibilità ambientale nel campo dell’edilizia, è una conferma del crescente interesse per i temi trattati anche da parte dei “non addetti ai lavori”. In questo contesto esistono però ancora molte e diversificate modalità di approccio all’argomento.Da qui nasce l’esigenza di porre un po’ di chiarezza sui tanti luoghi comuni, ma soprattutto di dare all’applicatore ed al suo cliente la tranquillità che le performance ambientali ostentate da un prodotto, siano accompagnate da certificazioni rilasciate da Enti terzi “super partes”. Esiste il rispetto di normative sempre più cogenti, a cui tutti i produttori devono giustamente sottostare, ma esiste al contempo un numero limitato di aziende che operano all’interno di paletti ancora più stringenti di quelli richiesti dalla legge, e che su base volontaria decidono di investire nella ricerca di soluzioni performanti, ma con l’attenzione rivolta anche alla sostenibilità ambientale del prodotto. In quest’ottica si inserisce pienamente la politica aziendale che Lechner sostiene da anni e che si presenta nel 2012 con una gamma ancora più ricca e completa di prodotti – adesivi, consolidanti, livellanti ed autolivellanti cementizi, vernici – per la posa di pavimenti resilienti e parquet a basso impatto ambientale, corredata delle dovute certificazioni. Per la posa dei pavimenti in legno, il professionista può oggi trovare nel catalogo Lechner una nutrita serie di soluzioni in grado di garantire cicli completi di applicazioni con prodotti a basso contenuto di sostanze volatili (VOC) – in primis solventi – accreditati delle primarie e maggiormente note certificazioni: Emicode EC1, Dibt e Leed[1].

Dai primer (Primer PU 300, Primer PU 150 Speed, Primer AC Plus, Primer 99, Aquagrip), ai livellanti ed autolivellanti cementizi (Fibrodur, Rasodur Maxi, Levelfast), vengono offerte al parquettista diverse soluzioni in grado di garantire il consolidamento o l’impermeabilizzazione del massetto, sia nel caso di fondi assorbenti o “sfarinanti”, sia nel caso opposto di superfici scarsamente assorbenti, nel rispetto dei più noti ed apprezzati accreditamenti “ambientali” disponibili in materia, senza rinunciare alle prestazioni.

L’offerta di soluzioni a basso impatto ambientale prosegue con gli adesivi mono e bicomponenti (Sipol Free, Legnopol 2000, SMP BOND) indicati sia per la posa di pavimenti prefiniti sia per parquet tradizionale, ed idonei per piccoli e per maxi formati, compresa la posa di parquet anche all’esterno.

Anche per la finitura del parquet tradizionale la linea di prodotti certificati si popola di soluzioni diversificate, dallo stucco (Ecostuc Plus e Ecostuc Pronto), ai fondi e vernici (linea Comfort, linea Eco), senza trascurare la sempre più crescente richiesta di sistemi di trattamento ad olio (Linea Olio Nature, Linea Olio Alto Solido).

Con la sua ricca gamma di prodotti certificati a basso contenuto di solventi e conformi alle più restrittive normative in materia, Lechner garantisce al progettista e al posatore professionista la possibilità di effettuare cicli completi di posa con l’ausilio esclusivo di prodotti certificati dai più autorevoli istituti riconosciuti a livello internazionale, senza rinunciare alle prestazioni, ma con un occhio attento alla qualità e salubrità dell’ambiente di lavoro.

[1]Emicode EC1 è la certificazione rilasciata dall’Ente tedesco Gev (Gemeinschaft Emissionskontrollierte Verlegewerkstoffe, Klebstoffe und Bauprodukte e.V.) – associazione per il controllo delle emissioni dei prodotti per pavimentazioni.

DIBt (Deutsches Institut für Bautechnik) è una specifica forma di accreditamento voluta dal mercato tedesco, dove dal 2011 non è più possibile commercializzare adesivi per pavimenti se non con bassissime emissioni di VOC.

Leed (Leadership in Energy and Environmental Design) individua invece l’ente fondato nel 1998 negli Stati Uniti dallo U.S. Green Building Council per determinare, attraverso un sistema di rating, il grado di sostenibilità di un edificio, rappresentando di fatto uno dei principali standard riconosciuti a livello mondiale, sempre più riferimento del design eco-sostenibile.