Lechner e l’Ospedale Covid di Verduno – parte seconda

testatina

Visualizza Lechner e
Ospedale COVID di Verduno
parte prima

L’utilizzo dei prodotti a marchio Lechner, all’interno del Covid Hospital di Verduno, non si è limitato ai soli reparti e alle camere riservate ai degenti.

Il complesso ospedaliero piemontese non si distingue solo per la modernità della struttura e per la sua particolare ubicazione, circondata dalle colline delle Langhe e del Roero, ma anche per alcune zone relax e per gli spazi comuni aperti al pubblico.

In particolare è stato realizzato un auditorium di complessivi 500 mq, con 200 posti a sedere destinato a congressi, convention e meeting.

Altri interventi di pregio sono stati eseguiti nelle aree di transito poste all’ingresso principale della struttura e nei corridoi, che si caratterizzano per l’avanguardia della progettazione e il dettaglio dei materiali utilizzati.

Per il rivestimento di buona parte di questa superficie è stato utilizzato un parquet prefinito massello rovere di Ali Parquets (mod. SuperPreMass) fornito dall’azienda Torino Parquet per un totale di 500 mq di parquet posato.I lavori sono stati. costantemente monitorati dall’agente Lechner di zona Alessandro Di Gioia

I prodotti Lechner impiegati vanno dai sistemi di consolidamento dei sottofondi sino ad arrivare a quelli usati per l’incollaggio del pavimento; tra questi si segnalano in particolare Primer PU, primer poliuretanico, monocomponente e igroindurente, per il consolidamento e l’impermeabilizzazione di sottofondi cementizi assorbenti non riscaldati. Primer PU è idoneo per il trattamento consolidante e antipolvere di sottofondi cementizi assorbenti asciutti e di superfici sottoposte a forte traffico, utilizzabile anche per sottofondi incoerenti e poco compatti.

Per l’incollaggio del parquet si è invece optato per Sipol Free adesivo bicomponente epossi-poliuretanico conforme alla normativa EN 14293, esente da acqua e solventi, idoneo per l’incollaggio di pavimenti in legno di qualsiasi specie e formato su sottofondi assorbenti e non assorbenti. Sipol Free è un prodotto a basso VOC ed è classificato in EC1R dall’ente di certificazione tedesco GEV. Sipol Free è inoltre conforme alla normativa LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) EQc4.1, SCAQMD rule 1168 (2005) che ne permette l’utilizzo anche nel settore della Bioedilizia.

Leave your comment